lunedì 15 febbraio 2010

CROCCHETTE DI LENTICCHIE ...

...e qualche barbatrucco sulla cottura dei legumi secchi.

Avete anche voi un vegetariano in casa? oppure non amate particolarmente la carne o avete scelto di consumarne poca per un discorso etico? Cercate un'alternativa proteica che non sia sempre carne,pesce, uova formaggio? O semplicemente vi piacciono i legumi?

Queste crocchette fanno al caso vostro!

Potete realizzarle anche con delle lenticchie in scatola il che vi abbrevierà notevolmente il percorso, ma se scegliete di utilizzare quelle secche, che magari avete trovato in un cesto di Natale (non mancano mai!), allora eccovi qualche dritta sulla cottura dei legumi in generale.
Questi trucchi e anche la ricetta mi sono stati forniti durante un corso di cucina vegetariana che ho frequentato qualche anno fa.

Se li conoscete già saltateli a piè pari e dirigetevi direttamente alla ricetta!

Quantità: 50 -100 g di legumi secchi a porzione per umidi e contorni.
30 - 60 g per zuppe e minestre.

Ammollo preliminare: Tutti i legumi necessitano di ammollo, anche se sulla confezione trovate scritto che non è necessario, E' preferibile un breve ammollo di un paio d'ore circa anche per le lenticchie piccole, abbrevierete i tempi di cottura.
Gli unici legumi che non necessitano di ammollo sono le lenticchie rosse decorticate
Dopo l'ammollo risciacquate i legumi per eliminare le impurità.

Cottura: Cuocerli in un volume almeno doppio di acqua
utilizzate acqua fredda, tuffarli in acqua bollente li indurisce.
Tenere la pentola coperta e la fiamma bassa, cuocerli rapidamente fa si che la parte esterna del legume si spappoli mentre il cuore rimane duro.
Il sale va aggiunto in fine cottura.
I tempi di cottura variano da legume a legume.


Crocchette di lenticchie

Per quattro persone
200 g circa di lenticchie sgocciolate (lessate con una cipolla,  una foglia di alloro e poco concentrato di pomodoro). Oppure utilizzate un barattolo se avete fretta
2 uova
40 g di formaggio grana grattugiato

1 rametto di timo
sale
pan grattato q.b.
semi di sesamo per la panure (facoltativi)

 

preparazione:
inserite le lenticchie nel bicchiere del mixer (se sono tiepide è meglio) e aggiungete uova, formaggio, timo ed eventuale sale.Tritate ma non troppo a lungo.
Travasate l'impasto che sarà piuttosto molle in una terrina e aggiungete pan grattato fino ad ottenere una consistenza sempre morbida, ma lavorabile con le mani.
Formate delle palline e passatele nei semi di sesamo leggermente tostati, se non vi piacciono i semi, potete arrotolarle nel pangrattato.
disponetele su una teglia coperta con un foglio di carta da forno e cuocetele per 20 minuti a 200°

Servitele ben calde con un'insalatina di stagione.

Ti è piaciuta questa ricetta con le lenticchie? prova anche il patè del Duca, interamente vegetariano per le occasioni di festa

Perdonate la foto fatta di sera, è giallissima!


17 commenti:

  1. Ottimeeeeeeeeeeeee.. baci baci :-)

    RispondiElimina
  2. che buone, oggi siamo in sintonia, anch'io ho fatto una sorta di polpette di fagioli!

    RispondiElimina
  3. Non sono vegetariana ma di moooolto erbivora. Io e la carne? mhhh, antipatia reciproca! Le tue crocchette sono perfette: adoro le lenticchie, i semi di sesamo e sono anche cotte al forno!!!! Un bacio

    RispondiElimina
  4. Che idea originale quella delle crocchette! da provare per noi che cerchiamo sempre idee nuove per farle!
    baci baci

    RispondiElimina
  5. Buonissime, non sono neanche arrivate al giorno dopo....

    Valerio

    RispondiElimina
  6. Mi riconosco nella descrizione del tipo umano all'inizio del tuo post: consumo poca carne per ragioni etiche e, a dirtela tutta, perché adoro i legumi e li preferisco mille volte!!! E queste crocchette sono fantasmagoriche: l'idea di panarle nel sesamo è goduriosissima!

    RispondiElimina
  7. ma sai che io adoro i legumi, li mangio spesso e volentieri ma non li ho mai utilizzati in preparazioni così!!! un bacione e salutami anche Flick!

    p.s. Molly si è mangiata il manico di un cucchiaino! :-/

    RispondiElimina
  8. Non sono vegetariana, ma mangio pochissima carne e queste crocchette sono gustose, le proverò!!

    RispondiElimina
  9. che buone! adoro le lenticchie e pure i semi di sesamo..abbinati così in polpetta..devono esser squisite!
    bellissima idea!

    RispondiElimina
  10. mio marito non mangia carne e io, che già ne mangiavo poca, cerco sempre nuove ricette con i legumi, segno subito. Grazie! A presto!
    Francesca

    RispondiElimina
  11. Tutte: Grazie per la vostra visita sono contenta che le crocchette di lenticchie siano piaciute, pensate che ero indecisa se postarle o no, mi sembravano banali!

    Micaela: Ma come ha fatto Molly a mangiarsi il manico di un cucchiaino? Vabbè che l'appetito dei beagles è proverbiale, ma fino a questo punto!

    RispondiElimina
  12. blla preparazione, le lenticchie fanno cosi bene :O

    RispondiElimina
  13. Prezioso questo post con tutte le dritte per cucinare i legumi.
    Li preferisco alla carne e li mangio spesso con la pastina o semplicemente con un goccio di olio extra:
    E hai fatto bene a raccomandare l'ammollo...
    Sulle confezioni si trova SEMPRE la scritta :ammollo utile ma non necessario...e sappiamo bene che non è così, specialmente per i ceci l'ammollo deve essere doppio che pergli altri legumi.
    Baci e buona giornata

    RispondiElimina
  14. Mirtilla :DDDDD

    Mammazan: E' vero, a chi non è capitato di mangiare ceci duri come il muro!!! ihihihihih!

    RispondiElimina
  15. Ma che buone queste crocchette. Penso proprio che le provero', visto che da un anno a questa parte anche il maritino ha scoperto che gli piacciono le lenticchie! Grazie e a presto. Maura

    RispondiElimina
  16. Mi piacciono molto le lenticchie e questo è veramente un modo diverso di mangiarle, le proverò presto!
    Grazie anche per i consigli! :D
    Ciao Arianna

    RispondiElimina
  17. Cara Eli, che buone.
    per la zucca ti rispondo qua: no non ne trovo più in giro in effetti quella che ho usato l'avevo surgelata. baci

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin