venerdì 21 maggio 2010

CROSTATA DELLA VECCHIA FATTORIA

Nella vecchia fattoria...ia...ia...oooooh
quante torte ha zio Tobia ia...ia...oooooh!
Torte? Ma non erano bestie?
In questo caso sono tutt'e due!


Ho intitolato così questa crostata per via della decorazione con animaletti, ma anche a causa della presenza di farina di mais nell'impasto della base.
Crostata della vecchia fattoria
ingredienti:
50 g di farina di mais a grana finissima
50 g di farina di Kamut
200 g di farina bianca
50 g. di zucchero
120 g di burro
1 uovo intero
scorza di 1/2 limone grattugiata
un pizzico di vanillina
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di Brandy
1 pizzico di sale
una punta di cucchiaino di cremor tartaro (o altro lievito per dolci)
1/2 barattolo di marmellata ai frutti di bosco (o altra a piacere)



Come si fa:
mettere nel mixer gli ingredienti secchi e il burro freddo di frigo a pezzetti, avviare fino alla formazione di una sabbia granulosa.
Unire l'uovo e avviare nuovamente, aggiungere il Brandy e far funzionare il mixer fino alla formazione di una palla che si staccherà dalle pareti.
Far riposare la pasta al fresco per almeno mezz'ora.
Stenderla (dopo averla lasciata fuori dal frigo per un'altra mezz'ora) e foderare uno stampo per crostate rivestito di carta forno.
Stendere anche la marmellata e decorare con formine di pasta.
Cuocere 40 min. a 180°
Con i ritagli di pasta potete confezionare dei biscottini dal gradevole sapore di mais.

16 commenti:

  1. Ma è dolcissima questa crostata, non abbiamo mai visto niente di simile finora, davvero bravissima e poi a quest'ora una bella fetta di crostata ci starebbe benissimo! Mi piace l'idea della farina al kamut!
    Buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. hai sempre delle ricette moooolto gustose...e una riserva di formine che mi fanno impazzire!!!Ma quanto sono carini gli animaletti della fattoria!?

    RispondiElimina
  3. Ma che brava che sei con la tua creatività! forse non te l'avevo ancora detto . .. ciao, e buon finesettimana.

    RispondiElimina
  4. Anche io ho le stesse formine!!! Che bella idea e quanto è buona questa crostata!!!

    RispondiElimina
  5. Mi piace tutto di questa crostata, dalla frolla mais e kamut alla copertuta altenativa. troppo simpatiche le formine della fattoria ^__^
    Un bacione, buon fine settimana

    P.S. a dirla tutta mi piace anche lo strifinaccio con i mici ;)

    RispondiElimina
  6. Ma che carina questa crostata, Eli: sono bellissime le crostate con le formine al posto della griglia come decorazione!

    RispondiElimina
  7. non ci sono parole per descrivere i tuoi post sempre delicati e favolosi... un bacio

    RispondiElimina
  8. deliziosa, belle e abuona... che voglia con una bella tazza di te... bacioni

    RispondiElimina
  9. splendida questa crostata! complimenti!

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti della visita.
    Usare gli stampini dei biscotti per decorare le torte è divertente e più rapido della griglia! eheheheheh!

    Vi auguro un soleggiato weekend!

    RispondiElimina
  11. Vedi che bella idea che ho trovato!!! La griglia sulle crostate per me è un incubo...non ho mai abbastanza pasta e mi tocca tirare, accorciare...ufff! Usero' gli stampini di natale!!! un po' fuori stagione ma le stelle ci stanno bene!!!

    RispondiElimina
  12. magnifica la frolla cosi originale con farine diverse e anche i vari animali sopra un idea che scommetto a bambini diverte molto (anche ai grandi)!

    RispondiElimina
  13. Allegrissima la tua torta!!
    Ho usato un paio di volte il kamut( 80 min. di cottura ..un delirio!!) ma mai la farina, tu ti trovi bene...me lo consigli?

    RispondiElimina
  14. MaestraLaura:
    Le stelline sono sempre attuali ;)

    Gunther: :DDDDDD

    Cassandrina: La farina di kamut ha la stessa cottura della bianca, rende più friabili gli impasti e puoi usarla anche da sola (unico neo è costosa)

    RispondiElimina
  15. Una crostata creativa!!! Bellissima l'idea degli animaletti!

    RispondiElimina
  16. la tua fantasia mi lascia sempre a bocca aperta..baci

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin