martedì 30 giugno 2009

GALETTE BRETONNE (ricetta base)



La galette è un piatto che in Bretagna, nelle famiglie, si mangia tutte le settimane, un po' come il nostro "giovedì gnocchi". Le vendono gia bell'e pronte nei supermercati, ma siccome qui non ci sono...tocca farle! Se non altro sono più buone di quelle industriali.
Il problema della galette è che, essendo di grano saraceno, tende a rompersi in cottura (il grano saraceno infatti è privo di glutine e quindi non lega).
La ricetta che vi propongo non ha questo inconveniente, la farina di saraceno viene addizionata di farina bianca.

Ma ecco le dosi per la pastella:

Ricetta base della galette bretonne

150 g di farina di grano saraceno
150 g di farina bianca
500 ml di acqua
2 uova intere
mezzo cucchiaino di sale
1 cucchiaio olio oliva (non dimenticatelo altrimenti la galette si incolla alla padella)

Come si fa:
miscelate le due farine e il sale, unite le uova e il cucchiaio d'olio, stemperate il tutto con l'acqua.
Lasciate riposare l'impasto per un'ora, il tempo è necessario per rendere la galette più elastica.
Prelevate un mestolino di pastella e distribuitelo in una padella antiaderente (e possibilmente senza graffi) dove avrete fatto sciogliere un pezzettino di burro (serve solo per la prima galette). La pastella deve "velare" la padella. Quando si è rappresa, giratela con l'aiuto di una palettina, rigiratela ancora fino a farle prendere un po' di colore.
Ecco fatto!

Due parole sulle farciture:
Con cosa si farcisce una galette? Con tutto quello che volete! Il procedimento è più o meno lo stesso di una piadina, si riempie e si mette a scaldare. Ovviamente ci sono delle farciture classiche, ne elenco qualcuna:
  • Jambon blanc et fromage: prosciutto cotto ed emmenthal francese (o Leerdammer)
  • Complète: come sopra più un uovo al tegamino
  • Crème de bleu et coupeaux de noix: usate tranquillamente uno zola e mascarpone più gherigli di noci spezzettate
  • Champignons: funghetti trifolati ed emmenthal francese
  • Chèvre chaud et salade: farcite le galettes con fettine di formaggio di capra e mettetele di nuovo in padella, chiudetele a triangolo e adagiatele su un'insalata mista, condita con vinaigrette
  • Provençale: ratatouille e formaggio
  • Dauphinoise: patate e cipolle padellate con pancetta affumicata ed emmenthal
Le galettes si possono anche farcire a freddo con salmone affumicato, formaggio alle erbe fini, verdure grigliate ecc...

Vi ho fatto venire voglia di prepararvi una galette? Spero di si!

Se vi interessa un altro "classico" della ricetta francese, provate la quiche lorraine  di cui trovate la ricetta qui

14 commenti:

  1. devono essere buonissime, proverò a farle anch'io!

    RispondiElimina
  2. Confermo, sono come quelle originali, proprio molto buone (parlo per esperienza diretta).

    Brava Eli.

    Valerio.

    RispondiElimina
  3. Tu sai, vero, che con questo post mi hai reso una donna felice? Adesso possiedo la ricetta bretone delle galettes bretoni, per non parlare del ricchissimo elenco di proposte per la farcitura... per un attimo, ho creduto di trovarmi in una créperie francese!!!

    RispondiElimina
  4. Io mi associo a Ondina!!!
    Ti adoro, donna!
    Grazie, questa è un'idea fantastica per cena. Del salmone e del Philadelphia giacciono tristi ed abbandonati in un angolo recondito del frigorifero, sarà ora di metterli all'opera con un po' di aneto dell'orto ;)

    *

    RispondiElimina
  5. Cara Eli, lo sai che io ho una vera passione per le galette bretoni?!! ho provato a farle solo con farina di grano saraceno e non ero riuscita! ora provero' le tua ricetta, la salvo subito.hai reso una donna felice anche me!!
    anche se io sono fortunata, quando ne ho voglia vado qua: ))http://www.tripadvisor.ie/Restaurant_Review-g188066-d982445-Reviews-Bach_Buck-Neuchatel.html

    RispondiElimina
  6. Ciao! e noi mica le conoscevamo le gallette! devono essere proprio particolari, poi con la farina di grano saraceno hanno un sapore molto rustico!
    interessanti anche le farcie che proponi..bè...si, la curiosità ce l'hai messa!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Tutte: Wow, sono contenta di avervi passato una ricetta utile! La galette è più rustica di una crépe e anche leggermente più spessina, perciò si adatta bene ad essere farcita, non ve la consiglio con besciamella e neanche in versione dolce, per questi usi è meglio la classica crépe. :))))

    RispondiElimina
  8. questa ricetta la conosco e mi piace tanto formaggio e prosciutto è la mia preferita, ffettivamnte bisogna stae attenti si rompe facilmente ma fanno un piatto e una cena molto veloci

    RispondiElimina
  9. Gunther: si hai ragione, è veloce, ma solo se hai già la galette pronta e la devi solo farcire, eheheheh! Mentre le facevo l'altro giorno mi stavo sciogliendo anch'io nella padella dal caldo :DDDDDD

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. io faccio la versione antica, cioè l'impasto è senza uovo ma solo farina di grano saraceno, acqua e sale, e il ripieno è invece l'uovo all'occhio di bue :D

    RispondiElimina
  12. ciao!!
    stavo sbirciando un po'nel tuo blog quando ho incontrato le galette!
    le ho conosciute in un viaggio, appunto, in bretagna/normandia e mi son piaciute moltissimo!!(mie preferite complete e capra/pancetta) Appena tornata le ho rifatte seguendo ricette on-line, sia con uovo che senza, e son venute molto bene! :)
    ...ultimamente invece mi vengono strane...si gonfiano durante la cottura 8.
    ..hai idea di cosa potrei aver sbagliato??




    RispondiElimina
  13. Adoro, semplicemente. Perchè amo tutto ciò che è legato alla Francia... :-)
    Ricetta segnata, avevo in mente di preparare le crepes salate... e solo a leggere come posso farcirle, che fame... :D

    RispondiElimina
  14. Ciao,
    io le ho fatte proprio oggi con solo grano saraceno e non si sono rotte...sarà perchè ho usato acqua e latte nell'impasto? Chissà...
    Comunqu econvengo con te che sono buonissime! :)

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin