martedì 20 giugno 2017

voyage en Bretagne, prima parte

Cari amici
sono di nuovo su queste pagine per condividere il breve viaggio che ho fatto in Bretagna, più che altro per andare a trovare i miei parenti che non vedevo da due anni.
Comunque non mi sono lasciata sfuggire l'occasione di andare a visitare dei luoghi che mi sono cari e che rivedo volentieri ogni volta.

Per raggiungere la Bretagna in macchina, la via più breve è attraversare la Francia in diagonale, passando così dai luoghi, per nulla turistici, che vengono chiamati il granaio di Francia.


e che hanno il pregio di non essere troppo trafficati. In genere anche le stradine di campagna sono in buone condizioni

e poiché il percorso è molto riposante, potete concedervi delle pause fotografiche, se amate il paesaggio campestre...

Fra gli sterminati campi di grano, costellati qua e la dalle pale eoliche potete trovare...

gradevoli sorprese come questi immensi cesti di fiori parcheggiati a bordo strada.

Ma sono arrivata, lasciamo quindi i campi e facciamo un salto nella turistica Dinan, situata nella regione delle Côtes d'Armor. Ritiro di Anne de Bretagne (sappiate che se le autostrade bretoni sono gratis, è merito suo poiché disse al re di Francia che nessun Bretone avrebbe mai dovuto pagare per transitare sulle strade da li all'eternità! e a quanto pare l'hanno presa in parola)
La cittadina è un piccolo gioiello medievale con le sue stradine strette...

le Jerzual
le case in pietra dai caratteristici tetti di ardesia...

le Jerzual
oppure quelle a graticcio...






pur essendo una città in pietra grigia, i fiori che la decorano la rendono colorata e accattivante...



Una ripidissima strada in discesa "il Jerzual" vi conduce al porticciolo sulla Rance, il fiume che sbocca sulla Manica...

e dove potete concedervi una piccola crociera turistica sul fiume...
Se arrivate dal basso, quindi dal porto, e dovete arrampicarvi lungo il Jerzual per raggiungere la città in alto, vi consiglio di fermarvi alla panetteria dell'angolo e rinforzarvi con un "Quign amman"

foto web


il tipico dolce bretone. il cui nome significa semplicemente "dolce al burro" é una pasta di pane lavorata come la pasta sfoglia, arrotolata e caramellata.
Vi consiglio di mangiarlo tiepido e di scordarvi gli esami del colesterolo. Farete penitenza quando tornerete a casa,  la Bretagna è il paese del burro salato e non troverete altro condimento. Qui anche il caramello è "au beurre salé" :))))
Vi lascio con l'acquolina in bocca e vi do appuntamento al prossimo post:
Saint Malo e la campagna bretone




1 commento:

  1. Grazie per questo bellissimo post, ad agosto vado in Bretagna per le vacanze.
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin