giovedì 10 dicembre 2009

PINK CLOUD



Si sa, prima di Natale si cerca di correre ai ripari. Si cerca di non mangiare troppo perchè già ci si abbuffa alle pizzate con colleghi, gruppi sportivi, scuola, poi ci sono gli scambi di auguri con immancabile panettone o pandoro alla festa scolastica, in ditta, alle recite e ai saggi natalizi.
Insomma si arriva a Natale che...altrochè dieta preventiva.
Cosa vi propongo quindi?
Un bel dolce!!! Si ma c'è il trucco, è un dolce molto light che appaga gli occhi prima ancora del palato

PINK CLOUD

Ingredienti per 1 porzione (fate voi le moltiplicazioni del caso)

1 yogurt compatto bianco
2 cucchiaiate di frutti di bosco surgelati
2 cucchiai di zucchero (o meno se siete proprio a stecchetto)
1 goccia di estratto di vaniglia
qualche micromeringa (facoltativa)

  • zuccherate lo yogurt con un cucchiaio di zucchero
  • zuccherate i frutti di bosco ancora surgelati con l'altro cucchiaio di zucchero, lasciate scongelare
  • tenete da parte qualche fruttino intero e frullate il resto
  • dividete lo yogurt in due parti ad una aggiungete la goccia di vaniglia all'altra un po' di purea di frutti di bosco
  • preparate i bicchierini: mettete prima i frutti di bosco frullati rimasti, poi lo yogurt alla vaniglia e infine quello ai frutti.
  • Decorate con i fruttini interi e con qualche micromeringa.
Leggero come una nuvoletta!

15 commenti:

  1. hai ragione è bellissimo!!!

    RispondiElimina
  2. Personalmente credo che un dolce così appagherebbe alla grande anche il mio palato, oltre la vista: è vero che è bellissimo, ma dà anche l'idea di essere tanto buono!!!

    RispondiElimina
  3. stra bello!!! stra buono... che volere di più???

    RispondiElimina
  4. bello e salutare :) e poi tra un pandoro e l'altro si puo' fare, anche piu' di una volta :) ciao

    RispondiElimina
  5. che bella idea!!! quando si dice che anche l'occhio vuole la sua parte!

    RispondiElimina
  6. Tutte: sono contenta che questo "péché mignon" vi sia piaciuto!

    RispondiElimina
  7. Penso che anche si sta a stecchetto questo non può assoluramente rappeesentare un attentato alla linea!!
    Ottimo e soprattutto gradevole!!
    Baci e tanti

    RispondiElimina
  8. pink cloud è un nome azzeccatissimo!
    che spettacolo, eli, dà l'idea di essere una sofficissima nuvola di bontà... :)

    baci
    *

    RispondiElimina
  9. Buonissimooooo!!! Lo proverò sicuramente!! Poi il nome "Pink Cloud" è fantastico.. mi fa già sentire come una nuvoletta rosa con mille pensieri positivi! ;D

    RispondiElimina
  10. Bellissimo, buonissimo e leggero!?!?!?! E' quello cche ci vuole in questi giorni di pre festa!! Complimenti Ciao Arianna

    RispondiElimina
  11. ma che buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    bella e buona sicuramente
    buona domenica
    Giulia

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. sarebbe magnifcio ,ma mi ritrovo alle prese con panettoni e pandoro

    RispondiElimina
  14. bello, buono...bravissima! se poi tieni conto che adoro il rosa e lo yogurth...è fatto apposta per me! quindi lo farò sicuramente, ciaooo, Paola

    RispondiElimina
  15. ma è favoloso!!!!!!semplicissimo ma geniale allo stesso tempo!
    x quanto riguarda la farinata: i grumi non mi si sono creati, mi è bastato sbattere bene con la frusta, poi magari la vera farinata genovese ha qualche passaggio in più che ignoro.. però vale proprio la pena di provare a farla ;)

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin