venerdì 22 aprile 2011

La leggenda dei conigli pasquali

"Rosetta? Rosettaaaa?"
"Arrivo arrivo, sto dando la pappa a Panzerotto"
"Dove sono i conigli?"
"Conigli?"
"Si! i conigli di biscotto! Ieri sera ne avevo preparato una teglia e ora guarda qui!"
"Rrrroooonnnn rrrroooonnnnnnn!"
"Si bello il mio gattone, vieni dalla mamma, uuuuuuhhhh c'è tanta bella pappona per micione"
"Rosettaaaa? mi ascolti?"
"Cosa? ah, si! i conigli di biscotto...dicevi?"
"Ecco , lei guarda solo il gatto! Ti stavo dicendo se sai dove sono finiti i conigli, li hai mangiati tu?"
"Ma neanche per sogno! Lo sai che sono a dieta"
"Beh, fatto sta ...che qui dei conigli c'è rimasta solo l'ombra!"

"Ooooooohhhh! Li avevi preparati per qualcuno?"
"Ma no, mi era avanzato l'impasto dei canestrelli e volevo metterli in vetrina per Pasqua, mi sembrava un'idea carina!"
"Mmmmm, quindi erano conigli pasquali?"
"Si e allora?"
"Allora, caro il mio Gino, lo sai che non si fanno biscotti a forma di coniglio prima di Pasqua!"
"Che bubbole sono queste?"
"Non conosci la leggenda dei conigli pasquali? Scommetto che Panzerottino la conosce!"
"Rrrrronnnnn, rrrrrrronnnnn, certo che domande!"
"No non la conosco...sentiamo...bah!"
"devi sapere che tutti i conigli, a Pasqua, sono impegnati nella preparazione delle uova!"
"Ai miei tempi le uova le facevano le galline!"
"Ma no, scioccone! Le uova di Pasqua, quelle di cioccolato! I conigli le decorano, poi le nascondono nei giardini dei bambini!"
"E quelli che non hanno il giardino?"
"Le nascondono in casa accanto a qualche pianta, così, quando si alzano, i bambini hanno una bella sorpresa!"
"Vorresti dire che i conigli si trasformano in una specie di Babbi Natale pasquali?"
"Si, proprio così!"
"Tutti? anche i miei conigli di biscotto?"
"Tutti!"
"Bah, Bubbole! mi stai prendendo in giro! e scommetto che c'è lo zampino di quel gatto! Tu copri sempre le sue malefatte!"
"Povero Panzerottino, lo incolpi sempre ingiustamente, lui non c'entra niente!"
"Rrrrrroonnnn, rrrronnnn"

E voi? Credete alla leggenda dei conigli pasquali che ha raccontato Rosetta? o siete scettici come il fornaio Gino?

Eccovi la ricetta e la fotografia dei conigli, prima della fuga!


Conigli Pasquali 
(impasto dei biscotti canestrelli)

180 g di farina 00
una punta di cucchiaino di lievito per dolci
100 g di burro freddo
60 g di zucchero a velo
1 tuorlo
essenza di vaniglia (qualche goccia)
mezzo bicchierino da liquore di acqua molto fredda
un pizzico di sale
zucchero a velo per lo spolvero

nel recipiente dell'impastatrice (potete fare il procedimento anche a mano in una ciotola)
versate la farina setacciata con il lievito, lo zucchero a velo e il sale. Unite il burro freddo a tocchetti e avviate.
quando il composto sarà diventato "bricioloso" unite il tuorlo e poco dopo l'acqua fredda.
L'impasto deve formare la palla.
A questo punto spegnete l'impastatrice e mettete a riposare l'impasto nel frigorifero (zona meno fredda) avvolto in pellicola per una mezz'ora.
Stendete una sfoglia di mezzo centimetro e ritagliate i biscotti.
Cuoceteli per 12 minuti circa a 180°
Spolverateli all'uscita del forno con lo zucchero a velo

Se li preparate prima di Pasqua, chiudeteli in una scatola di latta...altrimenti scappano! ahahahahah!
La ricetta è tratta da "Il meglio di Sale &Pepe - Piccola pasticceria"

Buona Pasqua a tutti!

21 commenti:

  1. ganzissima la prima foto con i "coniglietti fantasma" :))) Sei sempre piacevolissima nei tuoi racconti.
    Un bacione grande, auguroni di buona Pasqua a te, famiglia e tutta la combriccola degli attori ^__^

    RispondiElimina
  2. Che bellina questa storia, la racconterò ai miei nipotini, insieme a quella delle camapane che volano a Roma e, tornando indietro, lasciano cadere le uova di Pasqua :-)
    Che peccato che non ho lo stampo a coniglietto...

    RispondiElimina
  3. Ciao Ely! Anch'io raccontato la mia versione della leggenda!
    Aspetto te e le altre amiche nella Casa di Vetro! Ovviamente anche i coniglietti!

    Buona Pasqua!

    http://lacasadivetro.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. tantissimi auguri di buona Pasqua!

    RispondiElimina
  5. Cara Eli ho solo il tempo per un saluto (ho comunque letto tutto il post e come al solito mi è piaciuto moltissimo, per non parlare dei biscotti, ne avessi almeno 2 stamattina!!)
    Ora galoppata al Museo, lavoro tutta la mattina e poi alle 15 vado all'aereopoto. ...
    Ci leggiamo poi quando arrivo a casa
    Un grande bacione e ...buona Pasqua!

    RispondiElimina
  6. Sempre belli i tuoi racconti ^__^
    Mi piace leggerti e ne approfitto per augurarti una buona pasqua!

    RispondiElimina
  7. Che racconto carino!!!!!!!!!!!!! Buona Pasqua :-D baci

    RispondiElimina
  8. hi hi... secondo me il gatto panzerotto ha colpito ancora, altro che leggenda dei coniglietti pasquali!! mi segno la ricettina dei biscottini prima che panzerotto mangi anche quella ^___^
    Buona anzi ottima Pasqua a te Eli.

    RispondiElimina
  9. Che bel post!!! e che buoni biscotti!!!
    Bellissima la leggenda dei coniglietti pasquali e veramente carini i biscotti!!!
    Tanti auguri di una Pasqua serena e gioiosa a te e a tutti i tuoi cari!!!

    RispondiElimina
  10. io ci credo alla leggenda pasquale!!!!!!!!!! ma quel gatto non me la racconta giusta... buona pasqua Eli!

    RispondiElimina
  11. Troppo belli e buoni i coniglietti biscottosi! Auguroni di Buona Pasqua!!

    RispondiElimina
  12. Sì, anch'io ci credo Eli, sarà che le cose le racconti sempre benissimo...Divertente e fiabesco anche questo post, i biscottini sono davvero da provare: bellissimi ed immagino buonissimi. Li chiuderò ben bene, non ti preoccupare, anche a casa mia i dolci scappano e non solo se hanno le zampe. Una Buona Pasqua anche a te!

    RispondiElimina
  13. Tanti auguri di Buona Pasqua a te a tutta la tua famiglia!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. I tuoi post sono sempre molto dolci e le tue ricette squisite.
    Cara Eli, ti auguro col cuore di passare una serena Pasqua.
    Un abbraccio.

    Barbara

    RispondiElimina
  15. Troppo carini questi coniglietti, e poi sei proprio brava anche con le foto oltre che con le parole! Ti auguro di trascorrere una Pasqua serena, un abbraccio,

    tania

    RispondiElimina
  16. Troppo troppo bellina questa storia e fantastica la prima foto con le ombre zuccherose dei coniglietti...Bella scoperta il tuo blog. Ti seguo e ti faccio un sincero augurio di Buona Pasqua (e se tornano i coniglietti, li posso invitare per il te?) Pat

    RispondiElimina
  17. Complimenti x belle storielle che racconti, piacciono anche a noi grandi!
    Finalmente sono a casa dopo giorni all'estero x lavoro, e devo ancora preparare i biscotti di Nelson!
    Ti terro' informata!...e adesso una serena Pasqua a te e fam.

    Bobina

    RispondiElimina
  18. Tanti auguri di Buona Pasqua, Ah questi biscotti che si dileguano nella notte.... si vede che erano troppo buoni.....:-))

    RispondiElimina
  19. Che bel racconto e che bei biscottini!!Happy Easter cara!

    RispondiElimina
  20. che bello questo post!! non conoscevo la storia dei conigli che nascondono le uova, mi sono sempre chiesta cosa c'entrassero i conisgli con la pasqua! un bacione!

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin