domenica 12 giugno 2011

Madeleines con kenwood chef

Le madeleines sono un mio chiodo fisso!
Finché non troverò la ricetta perfetta continuerò a sperimentarne, ma più che la ricetta perfetta, sono alla ricerca del gusto dell'infanzia, delle madeleines che preparava mia nonna e che si è portata via in paradiso. Forse farà delle madeleines a San Pietro... così mangia qualcosa con i caffè di George Clooney
e di Bonolis!
Ma bando alle ciance ed ecco la ricetta, preparata con il Kenwood chef...lui lavora e voi fate altro!
Potete utilizzare anche un mixer o...olio di gomito!



Madeleines
ingredienti:
3 uova
130 g di zucchero
20 g di miele
150 g di farina
125 g. di burro a temperatura ambiente
5 g di lievito per dolci
un pizzico di sale
scorza grattugiata di limone o vanillina a scelta


Nel pentolone del Kenwood mettere uova, zucchero, miele e il pizzico di sale.
Utilizare la frusta K e avviare l'apparecchio a velocità 4 e far gonfiare moto bene il composto, deve raddoppiare.


Ora unite la farina addizionata di lievito e riavviate per amalgamare il tutto a velocità minima per non smontare le uova.


Ora unite il burro ammorbidito, e l'aroma prescelto. Avviate nuovamente l'impastatrice a velocità minima


Otterrete un impasto più consistente.
Ora fatelo riposare nel frigorifero per un minimo di due ore, ma può rimanere tranquillamente tutta la notte. Non saltate questo passaggio. Lo shock termico frigo forno è quello che conferisce alla madeleine la sua classica gobbetta!


Imburrate e infarinate uno stampo per madeleines, se non lo avete utilizzate lo stampo dei muffin.
L'impasto, dopo il riposo in frigo, è duro...non preoccupatevene, come vedete dalla foto, mettetene una cucchiaiata alla bell'è meglio, con il calore del forno si sistemerà!
Ora un po' di consigli per la cottura:
Preriscaldate il forno a 220° (come vi dicevo, dobbiamo creare uno shock termico)
infornate lo stampo e abbassate subito la temperatura a 200°
Fate cuocere le madeleines per 3 o 4 minuti

Si formerà una piccola depressione al centro della madeleine (si può notare a sinistra nella foto)
Ora abbassate ulteriormente il forno a 180° e lasciate cuocere per altri 7/8 minuti (sorvegliate la cottura). Al posto della depressione si formerà una bella gobbetta.


Un ultimo consiglio, le madeleines sono migliori il giorno successivo alla cottura (se resistete alla tentazione!)

23 commenti:

  1. eli!!!! oggi ho fatto le madeleines pure io :) meno gobbettose delle tue stupenderrime!

    RispondiElimina
  2. Belli anche a me vengono meno gobbose!

    RispondiElimina
  3. Ma che belle!
    Anche io ricerco le madeleines perfette, sperimentero' la tua ricetta :-)

    RispondiElimina
  4. Allora, le cose sono due:
    1) devo sbrigarmi a comprare lo stampo adeguato;
    2) devo assolutamente segnarmi questa ricetta per quando avrò provveduto al punto numero uno!
    Ti son venute un amore!

    RispondiElimina
  5. Come mi piacciono quelle gobbette ^__^ Sei trppo forte riflessa con l'obiettivo sul vetro del forno :)) Bacioni, buona serata

    RispondiElimina
  6. E no!!! Quando c'è l'aiuto in cucina sfruttiamolo!!!! Bellissime!!! Sai che io non le ho mai fatte??? Dovrò fornirmi prima dello stampo che ormai credo sia l'unico che manca....! Belle foto!

    RispondiElimina
  7. Ho preparato una volta delle madeleines che sono venute una schifezza.. lo stampo c'è ancora... ed ora provo a rifarle con la tua ricetta..
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  8. Ciao Eli, a me le tue sembrano già perfette e complimenti per la sequenza di foto che ci facilita molto la realizzazione, ovviamente vorrei farle ma ci vuole lo stampo, alla gobbetta non ci rinuncio. La forma è bellissima e tra l'altro è la porzione giusta per chi come me deve darsi una regolata.
    Un abbraccio e buona settimana, Alex

    RispondiElimina
  9. Buonissimi! Li adoro :) Troppo brava!

    RispondiElimina
  10. Ottime....e soprattutto da provare....baci la stefy

    RispondiElimina
  11. Splendide. Ottima ricetta per inaugurare lo stampino appena comprato!

    RispondiElimina
  12. Bene ragazze! tutte all'opera allora!
    fatemi sapere se avete ottenuto buoni risultati!
    Un bacio e buona settimana ;)

    RispondiElimina
  13. Devo riprovarci... se riesco a capire quali sono i tempi per le minimadeleines, visto che il mio stampo è per quelle piccine piccine...

    RispondiElimina
  14. Onde:
    penso che i tempi siano come per i biscotti circa 8 minuti in totale.
    Prova :)

    RispondiElimina
  15. Stampo ordinato ieri, appena arriva le provo. Buona settimana.

    RispondiElimina
  16. Eppure il mio fidanzato che è un appassionato di madeleines mi insiste a dire che ci vanno anche la farina di mandorle.. mah!! Io so che queste tue sembrano così buone e soffici.. smack .-D

    RispondiElimina
  17. Bellissime le tue madeleines, finora non ho mai provato a farle e ti dirò che non ricordo neanche se le ho mai assaggiate, forse una volta o due, chissà... Ti capisco quando dici che ricerchi il gusto di quelle che faceva la tua nonna, ma certi sapori della nostra infanzia probabilmente non sono replicabili, anche perchè ogni persona, quando cucina, ci mette "del suo". Ciao e grazie di questa ricettina invitante!
    P.s. Non so se ti piacerà scoprire l'imprevisto della quiche...comunque uno di questi giorni pubblicherò il post.

    RispondiElimina
  18. Claudia:
    ci sono diverse varianti delle madeleines fra cui quelle alla mandorla, al limone e al cioccolato, il tuo fidanzato probabilmente ha assaggiato una di queste :)))

    Ninfa:
    Ma cosa è successo alla povera quiche: si è bruciata? l'ha mangiata il gatto? è volata giù dal balcone? l'hai lanciata in faccia al marito?
    :))))))

    RispondiElimina
  19. che strana tecnica di cottura, non l'avevo mai sentita, anche perchè non mi sono mai azzardata a provare a cucinare le madeleins.
    prendo la ricettina e la metto da parte per quando sarò più esperta.
    a casa mia c'è il sig. oliodigomito ^___^
    speriamo che se vado in paradiso Bonolis sia stato sfrattato, è troppo chiassoso per me!!

    RispondiElimina
  20. Le madeleines ti sono venute proprio belle ma... la foto in cui ti si intravede non si supera! ;)

    RispondiElimina
  21. kenwood è una mano santa, uno dei regali che più ho apprezzato! complimenti, sembrano davvero perfette, le tue madeleines! un bacione!

    RispondiElimina
  22. devo dire che il kenwood è bravo ma bsiogan sapere cosa metterci dentro... immagino il profumo in casa..

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin