lunedì 20 aprile 2009

BISCOTTI MANDORLINI del gatto Panzerotto



Ve lo ricordate? Si è proprio lui, il gatto del fornaio Gino, Ieri sera era nella sua bottega che sonnecchiava bello spaparanzato nella sua cesta, ad un certo punto...note di pianoforte cominciano a risuonare delicate. Panzerotto apre un occhio...si guarda in giro. Gli sembra di vederle quelle note, volteggiare qua e la... ma dove vanno? Miao eccole si fermano sulla farina, e poi riprendono svelte e passano fra le mandorle e lo zucchero di canna, per poi adagiarsi mollemente su un panetto di burro. Quella musica da dove viene?
Panzerotto salta giù dalla cesta
"Stavo sognando? no no! la musica c'è davvero"
Viene dall'appartamento sopra la bottega. Al primo piano c'è la gattina Lalla, la ballerina vi ricordate? E' lei che sta provando i suoi passi di danza insieme alla sua padroncina, ballerina pure lei!
Il nostro Panzerotto si sente più che mai ispirato, e poi la gattina Lalla è così "charmante"
"Meow, l'amour" sospira il nostro micione.
"Preparerò dei biscottini per la micetta del mio cuore, è così magrolina. Già sta sempre a dieta lei! Quindi è meglio che le cucini dei biscotti non troppo grassi...miaooo però sostanziosi!"
Così sulla scia delle note ecco che Panzerotto comincia ad impastare farina, zucchero mandorle macinate... e dopo un po' un profumo irresistibile comincia ad uscire dal negozio del fornaio Gino e sale...sale...su! fino al primo piano.
"Mmmmaramiaooo! cos'è questa delizia" esclama Lalla fra una piroetta e un saltello
"Sembrerebbero biscotti! mmmmiaoo che fame...uno spuntino lo farei volentieri!"
ma aprendo la dispensa di Marietta non trova niente di meglio di un pacchetto di gallette di riso.
"Uffa! queste non mi piaciono proprio, sanno di polistirolo, va bene la dieta, ma Marietta esagera! Vabbè ripiegherò su una tazza di tè e sognerò di mangiare biscottini fatti in casa"
In quel momento suona il campanello e... sorpresa!!
Panzerotto è li davanti a lei con un sorriso smagliante e un cestino pieno di deliziosi dolcetti
"Panzerottino!!! come sono felice di vederti...stavo proprio preparando un tè! dovevo immaginare che queste bontà le stavi cuocendo tu"
Con un volteggio Lalla prende Panzerotto per mano, ops! per una zampa e lo fa piroettare su una sedia in cucina e al povero micione per poco non cadono tutti i biscottini per terra.
Ma lui è incantato dalla bella micina la guarda e sospira mentre sorseggia il suo tè, è così
imbambolato che nemmeno assaggia i suoi biscotti.

Io però li ho assaggiati e mi sono fatta dare la ricetta per voi, sono delicati e croccolosi!


la ricetta dei Biscotti mandorlini

Prepara una frolla con:
180 g di farina bianca
50 g di mandorle tostate e poi macinate fini
40 g di zucchero semolato e 80 di zucchero grezzo di canna
120 g di burro freddo a pezzetti
1 uovo intero
1 pizzico di sale
1 punta di cucchiaino di lievito per dolci
aroma che ti piace (io uso 2 cucchiai di brandy e un pizzico di vaniglia)

Impasta tutto nel mixer in quest'ordine: ingredienti secchi, brandy, burro a tocchetti e uovo.
tra un aggiunta e l'altra ferma il mixer. Fai riposare l'impasto nel frigo per una mezz'ora.

Stendi una sfoglia e ritaglia dei biscotti (io ne ho fatti 50) li puoi spolverare di zucchero semolato se li vuoi un po' più belli.

Cuocili in forno caldo per 15 minuti. Falli raffreddare su una gratella e attenta al gatto Panzerotto che se li porta via per offrirli a Lalla!!!

Gatti e golosoni a parte, si conservano per una settimana in una scatola di tolla.


12 commenti:

  1. bello! ogni ricetta una storiella? ma che meraviglia
    ciao
    babs

    RispondiElimina
  2. Già prenotati 5 (alla faccia della dieta).

    Valerio.

    RispondiElimina
  3. Ma alla fine Panzerotto e Lalla si sposeranno??? Oddio, come mi prende questa storia... quasi mi dimenticavo di servirmi un adorabile biscottino! NB: che begli stampi!!!

    RispondiElimina
  4. Babs: dipende dall'estro del momento :))))

    Val: Già! ce li siamo già pappati tutti :P

    Onde: Chi lo sa? E' una vera tele...anzi gattonovela! Alla prossima puntata =)

    RispondiElimina
  5. SCusa la domanda ma sai che i biscotti non sono il mio forte... Devo far riposare solo alla fine l'impasto vero?

    RispondiElimina
  6. grazie della visita, contraccambio con una sbirciatina tra le tue belle cosine!! a presto ciao

    RispondiElimina
  7. Isa: si,si l'impasto deve riposare mezz'oretta in frigo, questo fa si che gli ingredienti della pastafrolla si fondano insieme senza più esssere lavorata, infatti più la lavori e più risulta dura. Una buona frolla consiste in poca lavorazione e un buon riposo. Provaci, sono molto buoni e la cosa più lunga da fare è ritagliare i biscotti.

    Ilramaiolo: grazie :)

    RispondiElimina
  8. mmm devono essere proprio buoni!

    RispondiElimina
  9. sia la ricetta che la storiella mi sono piaciuti molto, ciao

    RispondiElimina
  10. Ma che delizia il tuo blog. allegro , vivace, interessante e pieno di favoline e ricette veramente bellissime!!
    Non mi chiedere come fare per aggiungere i preferiti: ciò che vedi nel mio blog è opera di mia figlia ed io, ti assicuro, non saprei da dove cominciare.
    Grazie per avermi messi tra i link dei tuo blog!!
    bacio e buona serata!!

    RispondiElimina
  11. Ciao, non so se a Matte con le mandorle piaceranno ma belle tritate forse non le sente provero'. Carina anche la storiella avere piu' tempo e' sempre un piacere leggerti. Ciao e a presto

    RispondiElimina
  12. IlCercatore, Gunther: grazie! :))))
    Mammazan: Ce l'ho fatta, era più semplice del previsto, bastava copiare l'URL :)
    Paola: Le mandorle tritatissime non si sentono assolutamente ma danno croccantezza al biscotto,
    ciao e grazie per essere passata di qua.

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin