domenica 11 settembre 2011

Ricicliamo un barattolo di latta (parte seconda)

Rieccomi a voi con le lezioni di decoupage collage e arte varia!
Vi siete persi la prima parte? La trovate qui.
Avevamo parlato di barattoli del caffè. Eccovi un riconoscibilissimo barattolo, credo che in ogni famiglia italiana ce ne sia uno.


Sul barattolo abbiamo già steso una mano di primer (ricordate?)
Questa volta anzichè una pittura chiara, utilizzeremo un bel...

marrone cioccolatoso!
E poichè è un colore scuro, non utilizzeremo il tovagliolino, ma della semplice carta.
Ho iniziato con dei pezzetti di pagine di libro vecchio strappate...


Le ho incollate con della colla vinilica leggermente diluita (attenzione deve avere la consistenza di uno yogurt) Non preoccupatevi di sbavare la colla, al termine del lavoro non si vedrà!
Il marrone così compatto non mi piaceva, ho pensato di vivacizzare un po' lo sfondo...come?


Con un pezzetto di pizzo di carta da torta.
L'ho utilizzato come se fosse uno stencil, tamponando con il colore e il tamponcino apposito.
Non ho fissato il pizetto, ma l'ho solo tenuto con la mano mentre tamponavo il colore. Esistono comunque in commercio colle riposizionabili da spruzzare dietro la mascherina. Ma poiché non mi serviva un lavoro preciso non l'ho utilizzata...


Ecco il risultato!
Ma la scatola mi sembrava ancora un po' nuda, quindi ho aggiunto...


queste figurine ritagliate da una carta da decoupage...


Incollate anche loro con colla vinilica diluita. In un precedente post vi spiegavo come incollare delle figurine un po' spesse in carta patinata, qui non occorre bagnare le figurine perché sono molto piccole e non si rattrappiscono quando le incollate.

Ora la vostra scatola è pronta occorre solo ripassarla completamente con la colla vinilica...



Non preoccupatevi dell'aspetto lattiginoso che scomparirà completamente da asciutto, lasciando posto ad una protezione dall'aspetto piacevolmente satinato.

Ed ora...


una parata di barattoli ricicloni fatti con le due tecniche spiegate, quella del tovagliolino e quella della carta. Li tengo nella mia dispensa e li utilizzo per lo zucchero, le bustine del tè, le cialde del caffè ecc...



"Hey Puffly, sai dove sono le bustine di tè?"
"Qui nel barattolo con i gatti"
"Oooooh, aprilo tu...i gatti mi fanno paura, Io prendo lo zucchero in questo con i conigli!"

Siete ancora qui? Correte i vostri vecchi barattoli vi chiamano!

Note:
ne approfitto per rispondere ad alcuni dubbi che avete manifestato nei commenti del precedente post
  • Alcune di voi sono preoccupate di non riuscire ad ottenere un risultato soddisfacente. Non preoccupatevi se il barattolo viene brutto, gli date una bella mano di pittura e ricominciate.
  • figurine accartocciate e altri svarioni dovuti ad incollaggi errati: buttate il barattolo. Ovviamente se siete alle prime armi non ricoprite subito una scatola di pregiata fattura, ma utilizzate anche una lattina dei pelati (sono meravigliose come portamatite!)
  • precisione nei dettagli: se utilizzate la tecnica a strappo del tovagliolino non occorre alcuna precisione, se proprio notate grosse differenze fra il fondo e il decoro, tamponate sia l'immagine che il fondo con un po' di pittura per sfumare le differenze
  • lungaggine del lavoro: collage e decoupage sono lavori molto veloci che vi permettono di ottenere subito dei risultati, i tempi di asciugatura inoltre sono molto rapidi. 
  • capacità artistiche: non sottovalutatevi, io ho visto i vostri blog e siete meravigliose! avete tutte gusto per l'estetica e abilità manuale! Ma prossimamente vi porporrò un divertente esperimento per mettervi alla prova in campo artistico. Sssssst non ditelo a nessuno, sarà un segreto fra voi e me!

13 commenti:

  1. Fatto da te sembra sempre tutto così facile! E' un amore quel barattolo, anzi...tutti i barattoli. E a quanto pare sono piaciuti un sacco anche ai nostri piccoli amici Puffly & Flaffy :) Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Questi barattoli sono bellissimi, stavo infatti pensando anch'io di riciclarne alcuni che ho, mi hai dato un po' d'idee, bravissima come sempre! Complimenti :)

    RispondiElimina
  3. Va bene, mi faccio coraggio e inizio almeno a mettere da parte il barattolo (le confezioni di cartone per le uova le ho già messe nell'armadio delle "cose varie" per provare a fare i galletti segnaposto).
    Claudette

    RispondiElimina
  4. Quanti bei barattoli sei riuscita a realizzare!!! Originalissimo, quello marrone con lo stampo dei pizzetti, addirittura! bella idea!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Eli, ma che belli questi barattoli, ottime idee anche da regalo! buona settimana, Alex

    RispondiElimina
  6. Che allegria in cucina con i tuoi barattoli usciti da un libro di favole.
    Molto belli.

    RispondiElimina
  7. Lo dico semrpe.. tu hai le mani fatate!!!! baci :-)

    RispondiElimina
  8. Bellissimi, come tutte le altre tue creazioni a decoupage. E poi, il riciclo e il riutilizzo sono sempre da apprezzare.

    E mi piace la tua filosofia del provare. La penso come te. Niente abbattimenti. Si prova e, nel caso, si ritenta.
    Come sempre, è questione di pratica.

    Un abbraccio.
    Barbara

    RispondiElimina
  9. Ciao. Scusa per l'intrusione, ma volevo segnalarti un'iniziativa. Sul mio blog puoi leggere e vedere (è anche in versione video) gratuitamente il mio racconto "Ricordi di donna", pubblicato a puntate. Oggi c'è il gran finale. Grazie. Maria

    RispondiElimina
  10. Che bella idea. Ho giusto i barattoli di latte in polvere usati per mio nipote come aggiunta al latte materno lo scorso mese.
    Ho tolto loro le etichette e ne ho ricavato degli splendidi barattoli di latta con coperchio di dimensioni adatte anche a contenere della pasta. Per quanto riguarda il mio arrosto, ti posso dire che anche mio marito non è molto innovativo per la cucina, fortunatamente ho due generi e due figlie che apprezzano. A presto .. Emma

    RispondiElimina
  11. Anch'io qualche anno fa ho riciclato lo stesso tipo di barattoli ricoprendoli con dello spago colorato. Anche così, col decoupage, sono bellissimi. Mi piace molto l'uso che hai fatto degli inserti di giornale e la trovata del pizzo a mò di mascherina. Alla fine il barattolo ha quell'aria un pò vissuta, anni '50 che mi piace proprio. Sono pronta per l'esperimento Eli e sono molto curiosa! Ma ci dai anche i voti?

    RispondiElimina
  12. Oh bene! sono contenta di aver solleticato in voi la curiosità della prova :))))))

    Ninfa:
    no no niente voti! Solo incoraggiamento :DDDDD

    RispondiElimina
  13. Ciao
    Secondo te per 'impermeabilizzare' il barattolo è sufficiente quella passata si colla diluita?

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin