mercoledì 14 marzo 2012

Portatovaglioli in filo finlandese

Oggi vi propongo un facile portatovaglioli per la tavola di Pasqua, ma facilmente adattabile a tutte le stagioni.
E' sufficiente variare i colori del filo finlandese...cos'è?


Il filo finlandese o Pirkka è fatto di cellulosa di abete, è ritorto e colorato, in voga qualche anno fa, serve per creare motivi floreali. Se curiosate nel web troverete veri capolavori.
Unico neo, non è proprio economico!
Più avanti nel post vi spiego come farne una versione fai da te, un po' meno patinata e resistente, ma salvaportafogli!

Ma veniamo al dunque...


La caratteristica di questo filo è che si può aprire e formare delle foglie con molta facilità...


Aprite diversi fili nei colori che preferite...


Per tenere fermo il portatovaglioli usate due fiorellini da bomboniera il loro gambo in fil di ferro servirà a fissare il lavoro...


così!



Ora non vi resta che "acconciare" il vostro tovagliolo e posizionarlo nel piatto, voila!
Ma passiamo alla versione very cheap...
Armatevi di santa pazienza...


tagliate delle strette strisce di carta crespa (come nella foto)...


incominciate ad arrotolare strette le striscioline...


assomigliano al nostro filo finlandese vero?
Bene, da qui in poi, seguite le medesime indicazioni che vi ho dato prima, aprite le foglioline, arrotolate ecc...


Unica differenza, per fissare il lavoro ho usato un nastrino (così riduciamo ulteriormente i costi!)
Buon lavoro!








18 commenti:

  1. mamma mia quanto sei brava! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  2. ...complimenti!!!
    bellisssima /coloratissima idea:)
    ciao Vania

    RispondiElimina
  3. che brava! io per il matrimonio ho realizzato un segna posto con dei legnetti recuperati dal ciliegio dei miei genitori, rafia, un fiore e nastrini...ho messo una calamitina dietro ed ora lo conservano tutti attaccato al frigorifero :P

    RispondiElimina
  4. Prima o poi mi servirà un crik lo so! Perchè mi lasci sempre a bocca aperta! Per un premio creatività saresti la candidata numero uno. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  5. Questi li facevo quando lavoravo a biedermeier: hai ragione, il filo finlandese non è per niente economico, ma la tua soluzione è davvero brillante!

    RispondiElimina
  6. che belli! cosi decorativi che e' un peccato usarli solo come porta-tovaglioli! che ne pensi da usare al posto dei nastrini per decorare i regali? o ci potrei decorare le maniglie della cucina! mi devo proprio mettere dietro a farli!

    RispondiElimina
  7. Simpatici e veloci da realizzare!
    Sono veramente adorabili!!!

    RispondiElimina
  8. Lorena:
    I lavoretti con i materiali naturali sono sempre bellissimi e romantici!

    Serena:
    facevi biedermaier? Ti sarà rimasto del materiale, usalo per altri lavoretti ;)

    Scoiattolo:
    puoi utilizzarli per qualsiasi cosa, a casa ho un pesce di ceramica che ha le pinne fatte con questi fili :))))

    RispondiElimina
  9. Per Pasqua mi sono intestardita sui galletti portauovo/segnaposto, ma per la cena con i miei colleghi questi tuoi segnapostimi tentano molto!
    Claudette

    RispondiElimina
  10. Tu fai magie e io rimango a bocca aperta :o Bravissima!!!

    RispondiElimina
  11. sei troppo brava! quante idee! :-)

    RispondiElimina
  12. che carini, sei molto brava e creativa!

    RispondiElimina
  13. ma noi non siamo cosi bravi ma ci alleneremo, una bella idea :-)

    RispondiElimina
  14. Bellissimi questi porta tovaglioli, passa per un saluto

    RispondiElimina
  15. Che belli.... sono raffinatissimi...
    Vieni a trovarmi anche tu
    A preso!
    Sabry

    RispondiElimina
  16. Blog davvero interessante e simpatico! :)

    Passa a trovarmi ;)

    RispondiElimina
  17. Mmm, penso che Piero impattozero sarebbe orgoglioso e fiero anche di questo!
    sono proprio originali e belli :))

    RispondiElimina
  18. Davvero un idea carina, mi piacciono un sacco i tuoi portatovaglioli.

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin