giovedì 13 settembre 2012

Torta leggera alle mandorle

Questa torta deliziosa, è un ottima alternativa per il recupero degli albumi, soprattutto se non avete voglia di imbarcarvi nell'avventura dei macarons o non avete voglia di fare meringhe.
E' un dolce semplice, adatto alla colazione, alla merenda o per una pausa caffè


Torta leggera alle mandorle
ingredienti:
5 albumi
100 g di mandorle tritate finemente (anche con la buccetta)
barbatrucco per macinare finemente le mandorle: tritatele nel mixer insieme allo zucchero, risulteranno più fini e la torta sarà più morbida
150 g di zucchero
75 g di farina 00
100 g di burro salato (se non l'avete, aggiungete voi un pizzico di sale)
zucchero a velo per guarnire

come si fa:
scaldate il forno a 200°
Montate gli albumi a neve ben ferma
incorporate delicatamente il mix di mandorle e zucchero
aggiungete la farina setacciata e per ultimo il burro fuso
versate l'impasto in una tortiera con carta forno.
Cuocete a 200° per 15 minuti
Abbassate il forno a 150 e cuocete per altri 15 minuti.
Controllate la cottura con uno stecchino, nel caso, continuate la cottura per qualche altro minuto.

note:
Se la torta colorisce troppo in superficie e dentro è ancora cruda, copritela con un foglio di carta stagnola e continuate la cottura

potete fare la torta anche con le nocciole riducendo la dose a 80 g

se le mandorle sono poco saporite (a volte capita)  unite anche qualche goccia di aroma mandorla


La ricetta è tratta da questo bel libro


32 commenti:

  1. Burro salato...ce l'ho (se lo provi crea dipendenza!)
    Mandorle...ce l'ho (anche troppe)
    e miracolo dei miracoli per una volta posso dire
    Albumi in esubero...ce l'ho!!!!!!
    Questa torta è MIA :D!
    Un bacione, buon pomeriggio

    RispondiElimina
  2. Ne ho fatta una simile proveniente da un libro di Montersino, ma questa con il burro salato la batte alla grande per i miei gusti ;-)

    RispondiElimina
  3. Mi sembra buonissima!!!! baci cara :-)

    RispondiElimina
  4. Eli ma va bene anche per quello di cui abbiamo parlato iersera!!!penso che nessun di noi abbia...preclusioni!!!!!ciao Edo!!

    RispondiElimina
  5. leggera e deliziosa!!!Appena rientro dalle ferie da provare subito!!!grazie

    RispondiElimina
  6. ke deliziaaaaaaaaa...complimenti!!!!

    RispondiElimina
  7. Leggera e buonissima, molto interessante. Si può sostituire il burro salato? Qui da me non si trova.Ciao.

    RispondiElimina
  8. Ottima idea, spesso ali albumi mi rimangono lì e non so come adoperarli. LA metto nel cassetto delle ricette da provare. Ciao.
    Alice

    RispondiElimina
  9. Giovanna:
    Usa tranquillamente il burro tradizionale, ma aggiungi un pizzico di sale nell'impasto

    RispondiElimina
  10. Oh che belli i libri di cucina, come è che li comprerei tutti e che quando li compro però utilizzo sempre internet? bah.. :)
    Questa torta mi stuzzica l'appetito e le mandorle sono un ingrediente che attira sempre la mia attenzione, conoscendoti immagino che sia un esplosione di gusto e morbidezza!! :)
    Ti abbraccio..

    RispondiElimina
  11. deliziosa una fetta tira l'altra

    RispondiElimina
  12. Questa ricetta è già tra le pagine del mio, ormai"quadernone".

    RispondiElimina
  13. Copiata, corro a scongelare gli albumi!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  14. le mandorle mi piacciono moltissimo nelle torte, ho anch'io quel libro ma non mi ha mai convinto, a te piace? ciao! :-)
    Francesca

    RispondiElimina
  15. Questa torta è una bomba! E come dici te è un'ottima alternativa per recuperare gli albumi! :D

    Ciao da Ennio.

    RispondiElimina
  16. io non posso mangiarla...ma quanto lo farei!

    RispondiElimina
  17. io ne mangerei subitissimo una fetta anzi una fettona =)

    RispondiElimina
  18. Grazie per la ricetta e anche per il barbatrucco! La provo sicuramente!!!

    RispondiElimina
  19. Francesca:
    Il libro l'ho preso in prestito in biblioteca ed ho provato solo quella ricetta, se mi capiterà di riprenderlo, proverò dell'altro :)))))

    RispondiElimina
  20. che buona!! e brava la Eli che ci insegna i suoi barbatrucchi :)

    RispondiElimina
  21. Ma guarda, sai che non sapevo che tritando le mandorle con lo zucchero si ottiene un composto più fine? La torta l'avevo adocchiata anch'io (adoro quel libro), ma non l'ho mai fatta, perché ho un po' paura dell'effetto colloso che a volte danno gli impasti di soli albumi...

    RispondiElimina
  22. Serena:
    L'impasto effettivamente contiene una gran massa di albumi montati a neve e quindi l'effetto colla c'è!
    Ma il risultato dopo cotta è una torta sofficissima e leggera.

    Tutti: grazie per la visita, vi auguro un buon weekend!

    RispondiElimina
  23. Questa me la segno, qui le mandorle garbano assai e gli albumi girano sempre per il frigorifero ;)

    RispondiElimina
  24. Che bella torta, io ho un debole per i dolci con le mandorle e che invidia per il delizioso spargizucchero.
    Ciao
    Anna

    RispondiElimina
  25. Interessante con il burro salato, poi la parola leggera mi fa subito star bene ;)
    Ho latitato dai blog nel post ferie, ma ora son tornata alla grande piena di buoni propositi e di vita per questa stagione che sta iniziando.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  26. http://tuttiimieipasticci.blogspot.it/15 settembre 2012 14:11

    Deve essere uno spettacolo! Appena accumulo albumi, LA PROVOOO!
    Buon week end.

    RispondiElimina
  27. Visto che per me l'anno inizia a settembre sono passata ad augurarti buon inizio!

    RispondiElimina
  28. Ma è veramente facile, questa fa per me! Non che non abbia apprezzato i favolosi macarons, ma quella è davvero un'avventura...meglio che io vada su qualcosa di tranquillo come questa torta. Le mandorle poi mi piacciono molto, grazie per la ricetta, Eli. Il burro salato mi manca, e non so se lo vendano al supermercato vicino, ma farò come hai detto aggiungendo un pizzico di sale. Ciao e buon fine settimana!

    P.s. Immagino che sia leggera, perchè mancano i tuorli...

    RispondiElimina
  29. Ciao, mi sto aggiornando con tutte queste nuove ricette, grazie mille per questa fantastica e sembra semplice ricetta. ciao Claudia

    RispondiElimina
  30. è interessante questa versione della torta di mandorle leggere, ebbene si le mandorle con lo zucchero evitano di tirare fuori l'olio e si macinano più fine, almeno penso

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin