martedì 4 settembre 2012

Torta salata con zucca, cipolla caramellata e feta

Dopo i pigri post agostani, rieccomi agguerrita ai fornelli, complice il ritrovato clima fresco e...l'arrivo delle zucche sui mercati!
Quella che vi propongo oggi è una deliziosa torta dal delicato contrasto dolce salato, all'apparenza un po' laboriosa, ma è possibile suddividere le preparazioni in due tornate: preparazione della brisée e cottura della zucca il giorno antecedente. Finitura e cottura il giorno dopo.


Torta salata con zucca, cipolla caramellata e feta
Ingredienti:
Brisée al parmigiano:
250 g di farina 00 (oppure un mix di farine a scelta, io ho sostituito 50 gr di farina bianca con 50 g. di    fiocchi d'avena tritati)
125 g di burro freddo a dadini
50 g di parmigiano grattugiato
40 ml di acqua fredda
una punta di cucchiaino di sale

ripieno torta:
700 gr di zucca dalla polpa soda e compatta (tipo mantovano)
2 cipolle rosse piccole tagliate a fettine (non le avevo, ho usato due scalogni)
5 cucchiai di olio extra
1 cucchiaio di aceto balsamico
1 cucchiaio di zucchero di canna
100 gr di feta (o quartirolo)
1 rametto di rosmarino
sale

Procedimento:
preparare la brisée nel mixer (con le lame) mettendo per primi: farina, sale e burro.
Avviate alla massima velocità finché avrete formato una sabbiatura abbastanza grossolana.
Unite il parmigiano e avviate nuovamente, ora unite anche l'acqua e lasciate andare finche il composto diventa una palla che si stacca dalle pareti.
Potete preparare la brisée anche a mano seguendo lo stesso procedimento e consumando qualche caloria in più!
Mettete l'impasto schiacciato a forma di disco in frigorifero avvolto nella pellicola e lasciatelo riposare per mezz'ora.
Nel frattempo occupiamoci del ripieno...

Pulite e tagliate la zucca a cubetti abbastanza piccoli, distribuiteli in una teglia che li contenga in un solo strato, conditeli con sale, due cucchiai d'olio e il rosmarino.
Cuocete in forno a 200° per 20'

Mentre la zucca cuoce...
Stufate le cipolle con il rimanente olio e un pizzico di sale per 10 minuti (incoperchiatele e aggiungete un po' d'acqua se tendono ad asciugare troppo). Unite il cucchiaio di zucchero e l'aceto balsamico e cuocete per altri 10' finché le cipolle saranno caramellate. (tenetele d'occhio, devono caramellare, non bruciacchiare)

Quando la zucca è cotta lasciatela intiepidire, unite le cipolle e la feta sbriciolata.
Riprendete la vostra brisée dal frigo (sarà dura come il muro) e stendetela ponendola fra due fogli di carta forno. E qui vi do un barbatrucco della figlia pasticciera. Per rendere di nuovo la pasta elastica, senza scaldarla, prendetela letteralmente a mattarellate per appiattirla. Riformate velocemente la palla
e riappiattitela di nuovo con sonore mattarellate.
L'impasto diventa docile come un agnellino e si lascia stendere perfettamente (quando si dice...le buone maniere)
Formate un disco molto più largo della tortiera (lasciatelo sulla carta forno) perché dovrete ricoprire parzialmente la torta con l'impasto (vedi foto)


Farcite la torta con il composto di zucca e ripiegate i bordi dell'impasto.
Cuocete sul ripiano più basso del forno per 40 minuti a 190° (se la superficie si colorisce troppo, copritela con un foglio di alluminio e terminate la cottura)
Servite tiepida con una fresca insalata condita con vinaigrette alla senape.

Ricetta tratta dal libro "Torte dolci e salate" edizioni DIX
Se amate quiches e torte salate vi consiglio questo libro dall'accattivante prezzo di 10 euro, a dispetto della foto di copertina che riporta un tripudio di torte dolci, contiene per più di due terzi ricette di torte salate, tutte corredate di ottime spiegazioni e fotografie.

19 commenti:

  1. La zucca io l'adoro..la feta non ne parliamo!!!! immagino questa tua torta rustica.. baciotti

    RispondiElimina
  2. ahahah Claudia hai cambiato icona, non ti riconoscevo!
    Bacio anche a te!

    RispondiElimina
  3. Quante cose buoni prepari, complimenti.

    RispondiElimina
  4. Anche se le temperature sono crollate negli ultimi giorni non sono ancora nello spirito “zuccaiolo”. Vorrei riportare l’estate e fermare il tempo. Ma visto che non sarà possibile, me la segno per l’autunno, quando la zucca tornerà di rigore sulla mia tavola e la feta mi riporterà col pensiero alla bella stagione. Un baciotto, buon pomeriggio

    RispondiElimina
  5. Vedo il tuo blog solo ora e mi piace , quindi mi unisco e prendo una fetta di questa deliziosa torta salata dai colori autunnali!gnammy!

    RispondiElimina
  6. Giovanna:
    Grazie!
    Ero stufa di insalate fredde! :DDDDDDD

    Federica:
    Eheheheh lo so che sei una fan dell'estate!
    contrariamente a me che vivrei d'inverno tutto l'anno ;-)

    Kappa:
    Benvenuta!

    RispondiElimina
  7. Ciao Eli! Ho avuto il modem rotto dopo un temporale (in realtà: meno male che è piovuto) sennò sarei passata moolto prima per fare i complimenti a tua figlia!! Sai che appena ho letto il titolo di questo post ho detto "Toh, che coincidenza! Una torta come quella che ho pensato di fare in questi giorni"... certo non immaginavo che provenisse anche dallo stesso fantastico libro, che anche io ho :-))) Ora che l'ho vista fatta anche da te mi attira pure di più!! Buona settimana :-)

    RispondiElimina
  8. Silvia:
    Grazie!
    :DDDDDDDD
    fammi sapere se fai la torta!

    RispondiElimina
  9. Che allegria questa torta salata. E quanto mi piace la zucca!l

    RispondiElimina
  10. In questa torta salata ci sono i colori e i sapori dell'autunno. Mi garba proprio tanto!

    RispondiElimina
  11. una meraviglia, sento in bocca gia il sapore...devo andare a prepararla..bravissima

    RispondiElimina
  12. E' complicatissssssima!!!! per me ci vogliono ricettine più semplici, questa la lascio a te che sei una maestra dei fornelli!

    RispondiElimina
  13. La brisè al parmigiano mi ha conquistata, con la sostituzione dei fiocchi di avena poi, non te lo posso dire.
    Di quella casa editrice ho un libro sui gelati, devo ammettere che sono molto ben fatti e il prezzo invoglia all'acquisto.
    Questa torta salata te la rubo, stanne certa!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  14. no, la pasta non me la posso far scappare! meravigliosa Ely!!!!

    RispondiElimina
  15. Oh, che voglia di zucca! Ieri sera ho visto un film, "Dialogue avec mon jardinier", e in una scena uno dei protagonisti trasportava una zucca di proporzioni cenerentolesche. Meno male che tra un po' arriva l'autunno, ne farò scorta!!!

    RispondiElimina
  16. Che goduria... oggi poi nn carburo proprio a lavoro, l'unica cosa che farei ad occhi chiusi è mangiare...

    RispondiElimina
  17. devo dire che mi incuriosisce molto quell'abbinamento dolce e salato dato dalla zucca e cipolle caramellata, la feta e la pasta base al parmigiano

    RispondiElimina
  18. O mamma mia!
    Che torta salata fantastica!
    Ottima idea, adatta per questo mese.
    Il misto dolce-salato a me piace tanto.
    Grazie della ricettina.
    Un abbraccio.
    Inco.

    RispondiElimina
  19. Buonissima questa torta! mi aggiungo ai tuoi lettori! :D

    Ciao, Ennio.

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin