giovedì 17 gennaio 2013

Salmone al forno con spinaci e crosta di taralli

La mancanza di ingredienti si sa...aguzza l'ingegno!
E i disastri culinari...pure!

Ma veniamo alla pietosa storia di questo povero salmone...

Avrebbe dovuto essere il piatto Wow! della Befana invece è stato un misero flop!
L'idea era, fare uno splendido salmone con gli spinaci in pasta sfoglia.
Il salmone c'era, un bel pavé!
Gli spinaci saltati in padella con la cipolla, pure!
La pasta sfoglia? Basta fare un salto al super dietro casa e comprarne un rotolo...che ci vuole?
Peccato che a tutti dev'essere balenata la stessa idea, pasta sfoglia...esaurita!
Cerca velocemente la ricetta della pasta sfoglia rapida per porre rimedio, e va da se che i rimedi dell'ultimo minuto non sono mai una buona idea!

Così, impasta piega e gira, piega e gira e ripiega e rigira! la speedy pasta sfoglia ha un aspetto stupendo!
Faccio un bello strudel e metto in forno.
Dopo mezz'ora di cottura la sfoglia è più morta che mai, non un accenno di coloritura e nemmeno di sollevamento.
dopo 45 minuti un pallido colorino giallino pervade la sfoglia...sempre mortalmente bassa!
Dopo un' ora di cottura il colore è immutato e pure l'aspetto.
ormai in preda al panico alzo il termostato al massimo e aspetto altri 10 minuti. Il colore migliora, ma lo spessore è quello di una brisé!
Al momento del taglio...la pasta è cruda! Il ripieno è cotto a puntino, ma insipido! Per fortuna c'era anche un arrosto di tacchino e ho salvato la faccia con gli ospiti!

Inutile dire che ho mangiato salmone avanzato per tre giorni! E siccome lo mangio solo io...mi sono quasi spuntate le pinne e a primavera penso di risalire la corrente :)

Oggi vi propongo uno dei ricicli di questa pietanza (è stato quello che ho preferito).
Anche perché, mancando il pan grattato, l'ho sostituito con dei taralli alla cipolla pestati... secondo me, hanno dato la marcia in più!

Salmone e spinaci al forno
con crosta di taralli
(per chi non ha il salmone sinistrato ecco gli ingredienti)


500 gr di filetti di salmone
8 patate piccole
qualche cucchiaio di panna da cucina
un caprino o una robiolina o una vaschetta piccola di quark
1 cipolla
8 cubetti di spinaci surgelati
noce moscata
sale e pepe
25 gr di burro
100 gr di taralli alla cipolla


  • lessate le patate, tagliatele in quarti e salate
  • lessate gli spinaci e fateli saltare in padella con la cipolla soffritta nel burro e regolate di sale
  • mescolate la panna con il formaggio spalmabile, regolate di sale e date una grattatina di noce moscata e pepe se vi piace.
  • tagliate i filetti di salmone a cubotti
  • mescolate insieme tutti gli ingredienti
  • mettete in una pirofila singola o in 4 monoporzione
  • pestate finemente i taralli e cospargete la preparazione
  • infornate a 200° per 20 minuti (se vi sembra che la panure colorisca troppo, coprite con la stagnola)




17 commenti:

  1. Alla fine sei riuscita a tirare fuori la tua vena artistica e hai creato comunque un ottimo piatto!
    Un salutone Susy

    RispondiElimina
  2. Ecco come far nascere una ricetta stupenda da un piccolo flop!
    Baci

    RispondiElimina
  3. Oltre che risalire la corrente bisogna anche attrezzarsi per i salti.
    La ricetta è davvero gustosa!
    Ho visto il post per dipingere con la pellicola, un'idea davvero carina, la propongo sicuramente a piccolo scalatore!
    Un abbraccio
    alice

    RispondiElimina
  4. sei di una simpatia!!!!rido ancora pensando a primavera....sei stata comunque bravissima nel riciclo...un saluto...

    RispondiElimina
  5. ricetta niente male, il salmone con gli spinaci si abbina sempre bene, grazie del link del film, l'ho messo è un cammeo

    RispondiElimina
  6. Ciao Eli, bella la storia di risalire la corrente!!!!!!!!
    Golosissima questa ricetta, mi piace il pesce al forno e con quella crosticina di taralli.....delizioso!!!
    Buona serata :))

    RispondiElimina
  7. Anche in caso di flop, il tuo ingengno è sempre imbattibile :) E ancora una volta si domostra che dai ricicli vengono fuori delle splendide chicche. Quella crosticina dorata e croccante è stuzzicosa a bestia :D! Un bacione

    P.S. purtroppo ho capito (a mie spese) che uno dei segreti perchè la pasta sfoglia "sfogli" bene è nel lungo riposo in frigo tra un giro e l'altro.
    P.P.S. voglio vederti risalire la corrente a primavera :)))

    RispondiElimina
  8. Bravissima Eli, bisogna sempre usare tanta inventiva per risolvere i guai in cucina!!
    Salmone + spinaci: buonissimo!
    Baci! Roberta

    RispondiElimina
  9. Mai perdersi d'animo. Ottimo il tuo salmone, complimenti!!!!


    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
  10. Allora risalita la corrente?Saresti un bel salmoncino,che se fa"flop",sa rimediare alla grande!Ottimo riciclo cara,quei taralli alla cipolla ti hanno aiutato a nuotare controcorrente!Baciuzzi tesoro!

    RispondiElimina
  11. Embè.. a volte a causa di flop escono fuori altre idee nuove e stuzzicanti.. come questa!! Baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  12. Ma non potevi fare una brisée, tesoro? Era più semplice, la sfoglia è una palla... E vabbè, almeno hai avuto l'occasione di preparare questo gratin, che ha un'aria molto appetitosa. La crosta di taralli è geniale!

    RispondiElimina
  13. mmmmm che buono!!! Da leccarsi i baffi! :D

    RispondiElimina
  14. Assolutamente da provare! :-)

    RispondiElimina
  15. anche a me succede che quando mi ostino a fare una ricetta poi finisce che di quella ricette non ne esce neanche un quarto!

    RispondiElimina
  16. mi dispiace per questa tua disavventura culinaria, ma alla fine sei riuscita a tirar fuori un ottimo piatto, bella l'idea di usare i taralli! a presto e buona giornata!

    RispondiElimina
  17. vado matta per il salmone ma finisco sempre per farlo semplice semplice. questa ricetta di ripiego mi piace davvero molto. nonostante il disastro iniziale devo dire che hai recuperato alla grande.
    ti seguo sempre anche se scrivo poco, le tue creazioni, di ogni tipo, mi piaccion sempre.
    ciao
    Ni

    RispondiElimina

Un sentito grazie ai lettori che mi lasciano un commento. Non esitate a chiedere se avete qualche dubbio, vi risponderò direttamente nel vostro blog o qui se non avete un blog

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin